Emmedue parteciperà in veste di sponsor tecnico al Carnevale di Fano 2018

Home / Corporate / Emmedue parteciperà in veste di sponsor tecnico al Carnevale di Fano 2018

La continua ricerca di materiali modellabili a ridotto impatto ambientale ed il rispetto per le tradizioni del territorio sono alla base dell’accordo che vede l’azienda Emmedue spa sponsor tecnico del Carnevale di Fano 2018. L’azienda, che ha il suo cuore operativo a Fano con 6.000 metri quadrati tra uffici e produzione, ha infatti donato ai Maestri carristi della più importante manifestazione della Regione il polistirolo necessario per la realizzazione di numerose parti dei Carri allegorici del Carnevale 2018. Come è stato un tempo per la creta, il polistirolo fornito da Emmedue esce temporaneamente dal suo utilizzo primario e prende vita sotto forma di opera d’arte.

Ormai da diversi anni – spiega il Maestro carrista Ruben Mariotti – abbiamo iniziato ad usare il polistirolo per l’allestimento delle maschere dei carri allegorici, sostituendolo spesso alla vetroresina che è un materiale inquinante. Le ragioni sono dovute alle migliori caratteristiche del materiale: duttile, leggero e facile da scolpire. Anche la densità è un fattore fondamentale, poiché permette di produrre soggetti decisamente più resistenti”.

Emmedue utilizza il polistirolo (EPS) come materia prima per il proprio Sistema Costruttivo, diffuso in tutto il mondo e forte di una storia di oltre 35 anni di successi. Il Sistema Costruttivo Emmedue permette di realizzare qualsiasi tipologia di edificio nel rispetto dei più elevati standard in termini di efficienza energetica ed isolamento termico. Allo stesso tempo, consente di ottimizzare i costi di realizzazione nonché i costi della logistica e dell’approvvigionamento dei materiali da costruzione in cantiere: il tutto si traduce in edifici più economici ed accessibili agli utilizzatori finali, con caratteristiche di elevato standard qualitativo ed ecosostenibili.

Il polistirolo fornito da Emmedue verrà utilizzato anche per la realizzazione del grande carro dedicato a Gioacchino Rossini, in occasione dell’Anno Rossiniano. Grazie alla particolare resistenza del materiale, le parti in questione potranno essere smontate ed esposte all’esterno per tutto l’anno.