Paese che vai usanze che trovi: EPS nel mondo

Home / Corporate / Paese che vai usanze che trovi: EPS nel mondo

EPS

La nostra materia prima, “polistirene espanso sinterizzato” (EPS), non solo ci sorprende per la sua versatilità in campo applicativo ma anche per un’ampia varietà linguistica.

Prendiamo, come esempio, il continente centro-sudamericano dove l’utilizzo di questa materia è ampiamente diffuso in diversi settori. In questa parte del mondo in cui la lingua dominante è lo spagnolo troviamo più di dieci differenti modi di chiamare il polistirene espanso: unicel o hielo seco in Messico; estereofón in Costa Rica; poliespuma in Cuba; durapax in El Salvador e Honduras; fon in Repubblica Dominicana; hielo seco o foam in Pánama; poroplas in Nicaragua; telgopor in Argentina; plastoformo in Bolivia; isopor in Brasile; plumavit in Chile; icopor in Colombia; espuma-flex in Ecuador; porexpan o poliestireno in Paraguay; tecnopor in Perú, espuma-plast in Uruguay; anime in Venezuela; polystyrene nella Guyana Francese.

E come chiamano l’EPS in altre aree del mondo?
Negli Stati Uniti come in Africa lo troviamo con il nome di sintered expanded polystyrene (EPS)

Infine, in Asia il polistirene espanso si identifica con i seguenti nomi: Пенополистирол in Russia e Kazakhistan; Styrofoam in India, Cina e altri paesi limitrofi; Yonolit in Iran.

In Europa Occidentale: esferovite in Portogallo, corcho blanco o poliexpan in Spagna; felizol in Grecia.

Nell’Europa Orientale: Vahtpolüstüreen in Estonia; Пенаполістырол in Bielorussia; Putų lenta in Lituania; Пінополістирол in Ucraina.

Il polistirene espanso sinterizzato in Europa è un materiale consolidato e conosciuto con diversi nomi e dizioni. Ma ora l’industria dell’EPS è orgogliosa di presentare un nuovo nome unico europeo per l’EPS: Airpop, nel tentativo di unificare sotto un unico nome tutte le varianti dei singoli Paesi.

 

 

 

Vi invitiamo a dare uno sguardo alla mappa dell’EPS e scoprite il vasto vocabolario della nostra materia prima…

Mappa animata EPS nel mondo